Succede Oggi

Eccidio di Sant'Anna di Stazzema

Il 12 agosto 1944, nel piccolo villaggio di Sant'Anna di Stazzema, nelle colline sopra Lucca, arrivano quattro compagnie di SS, guidate da miliziani fascisti e da collaborazionisti locali. Gli uomini sono fuggiti nella campagna circostante, temendo una retata. I soldati tedeschi si accaniscono sugli anziani, le donne, i bambini rimasti nel villaggio. Con le armi da fuoco, con le baionette, con le bombe a mano uccidono diverse persone nelle loro case. Altre sono radunate per essere poi trucidate tutte insieme. Le vittime sono più di 500. È forse la più drammatica tra le purtroppo numerose stragi messe in opera dalle truppe tedesche in Italia tra il settembre 1943 e la fine della guerra.

Succede anche

Il "vento divino" salva il Giappone

Il 12 agosto 1281 un'armata di oltre 150.000 guerrieri mongoli e cinesi, imbarcata su una flotta di migliaia di navi, tenta di traversare lo stretto di Tshushima per invadere il Giappone, ma una tremenda tempesta affonda le navi ed affoga gli uomini, annientando gli invasori e salvando il Giappone. Già nel 1274 i mongoli, guidati da Kublai Khan avevano tentato la conquista dell'arcipelago giapponese, ma le tempeste avevano bloccato l'invasione. Nel 1281 la catastrofe per i mongoli è totale. In Giappone, il fatto assume proporzioni mitiche: l'aiuto degli dei, il "vento divino" ha salvato il paese. Un errore di traduzione da parte di un militare americano ha fatto sì che la locuzione "vento divino", fosse riportata con "kamikaze". Usato per indicare i piloti suicidi giapponesi nella seconda guerra mondiale, che si ispiravano alla fallita invasione mongola nel tentativo di distruggere le navi angloamericane; il termine è oggi tristemente famoso per indicare tutti i tipi di azioni suicide.

Personaggi Famosi

William Blake

Il 12 agosto 1827 muore a Londra il poeta, pittore, artista e incisore inglese William Blake, l'ideatore di una tecnica innovativa per la realizzazione di opere di sorprendente forza di immaginazione, per le quali è ricordata la sua grande capacità di trasferire nel mondo reale le sue visioni spirituali.Nato nella capitale inglese da una famiglia modesta nel 1757, già ad otto anni afferma di avere visioni di angeli, fate e profeti. A dieci anni comincia a studiare disegno ed a comporre poesie. A quattordici anni è apprendista presso un incisore mentre nel 1779 lavora come incisore per vari librai. Nel 1880 conosce Stothard, un illustratore, e Fussli, il grande pittore svizzero che diventa suo amico. Nello stesso anno espone alla Royal Academy. Nel 1782 sposa Catherine Boucher. L'anno successivo un gruppo di amici stampa a proprie spese le sue poesie giovanili. (Poetical Sketches) Apre un negozio di stampe, che chiuderà nel 1787. Dal 1788 inizia a usare un sistema misto tra incisione e coloritura a mano, di sua invenzione, che userà in tutte le sue opere, d'ora in poi stampate e vendute direttamente da lui. Nel 1789 appoggia con entusiasmo la Rivoluzione Francese ed entra in contatto con gli ambienti repubblicani di Londra. E' in rapporti stretti con William Godwin e con l'americano Thomas Paine. Nel 1793 si trasferisce a Lambeth, un sobborgo di Londra, dove conosce Thomas Butts. Negli anni dal 1804 al 1807 un editore fa incidere i suoi disegni da altri. Nel 1818 incontra un giovane pittore, John Linnell, suo ammiratore entusiasta, che gli commissionerà varie opere e lo introdurrà in una schiera di giovani artisti dai quali sarà particolarmente apprezzato. Continua a lavorare a Londra, fino alla morte, avvenuta nel 1827.