Hostages of the SS

Aprile 1945. L’armata americana avanza verso la Germania, ma i vertici delle SS non depongono le armi. Hanno un piano folle: rifugiarsi delle Alpi per negoziare poi una resa onorevole. La loro merce di scambio è molto preziosa: si tratta di prigionieri speciali, molti dei quali sono italiani. Ma i piani delle SS subiranno una svolta inaspettata.

La Seconda Guerra Mondiale è agli sgoccioli. Gli ufficiali delle SS cercano a tutti i costi di evitare un destino ormai tragicamente segnato. Così elaborano un piano che prevede di utilizzare persone illustri come ostaggi per trattare con gli Alleati. Uomini, donne e persino bambini provenienti da 17 nazioni e detenuti nei campi di concentramento. Tra di loro anche molti italiani: Mario Badoglio, figlio del maresciallo Pietro, il colonnello Davide Ferrero, il generale Sante Garibaldi, la contessa Prizio Biroli.

Trasferiti dai lager nazisti a Villabassa, un piccolo paese nel cuore delle Alpi italiane, i 139 prigionieri vivono una vera e propria odissea. Una sola certezza: se la trattativa non andrà a buon fine, saranno uccisi. Ostaggi delle SS sulle Alpi racconta la storia incredibile di questo gruppo di prigionieri e di come riuscirono a evitare un tragico destino.