The New World

Per quindici milioni di anni i continenti del mondo sono rimasti separati dagli oceani. Ora che l'uomo è in grado di navigarli l'umanità si avvia verso una nuova globalizzazione. A fare da catalizzatore, l'America e i suoi immensi tesori. Dalle sue miniere l'argento scorre riversandosi in tutto il mondo. Da questa ricchezza scaturiscono nuovi imperi e un commercio che collega tutto il pianeta. E anche frotte di pirati, che depredando le navi ora di questa ora di quella nazione, influenzano gli equilibri del potere in Europa. Il commercio globale spinge la nascita dei beni di consumo e della produzione su scala industriale. I vasai cinesi sperimentano per la prima volta il lavoro in fabbrica. E per commerciare questa infinità di merci apre i battenti la prima borsa del mondo. Le vie di scambio non trasportano solo beni, ma anche persone. E mentre le malattie portate del vecchio mondo decimano i nativi di quello nuovo, gli Europei per rimpiazzarli nella manodopera iniziano a importare schiavi dall'Africa. Il viaggio per le Americhe per molti significa la dannazione, per altri la salvezza. Per i Padri Pellegrini è una traversata verso la speranza.