The Obama Legacy

Ha garantito l’assistenza sanitaria a 13 milioni di americani che prima non l’avevano. È stato l’uomo che ha riallacciato i rapporti con Cuba ma che li congelati con la Russia. Democratico, liberale, Nobel per la pace. È Barack Obama: il primo presidente afro-americano della storia degli Stati Uniti. History lo intervista alla vigilia dell’insediamento del suo successore, Donald Trump.
Barack Obama è stato il 44° presidente degli Stati Uniti e i suoi due mandati sono stati caratterizzati dall’idea del cambiamento. Uomo capace di accettare le sfide della nostra epoca, ha dovuto fronteggiare la crisi economica internazionale ed ha riportato il tasso di disoccupazione negli Usa ai livelli pre-crisi. Ma sotto la sua amministrazione non sono mancate le difficoltà, soprattutto in politica estera.
In una lunga intervista esclusiva, Barack Obama ripercorre i maggiori eventi dei suoi due mandati: dall’Obamacare all’uccisione di Osama Bin Laden, dall’accordo sul nucleare con l’Iran alla nascita dell’ISIS. Qual era la situazione americana prima della sua elezione? Dove è arrivato il Paese con lui? E cosa si aspetta dal suo successore, Donald Trump?
Lo speciale ripercorre la presidenza di un uomo che ha dato linfa vitale ai giovani e speranza alle minoranze, ma è stato accusato al tempo stesso di aver favorito gli interessi dell’alta borghesia, di aver aperto le porte all’immigrazione clandestina e di aver danneggiato gli equilibri politici internazionali.