Case Chiuse

Quello della prostituzione non è solo un tema attuale e delicato, ma un vero e proprio argomento storico che investe cultura e società.

Il nostro viaggio parte lontano, dal lupanare di Pompei e dal papiro erotico del Museo Egizio di Torino per arrivare alle luci soffuse dell’Artemis di Berlino, uno dei locali notturni più conosciuti e controversi oggi in Europa.

In Italia c’è stata una svolta storica il 20 febbraio 1958, quando il Parlamento italiano ha approvato la famosa legge Merlin, decretando così la fine dell’antica istituzione del bordello.

In occasione dell’anniversario della Convenzione per la repressione della tratta degli esseri umani e dello sfruttamento della prostituzione dell’ONU (entrata in vigore il 25 luglio 1951), approfondiremo l’argomento con un documentario speciale, prodotto dall’Istituto Luce, che racconta la storia delle case di tolleranza in Italia.

Varcheremo per la prima volta tra le porte dell’Artemis, passando per i filmati d’epoca e le testimonianze di personaggi dello spettacolo come Lina Wertmüller e Tinto Brass, della cultura come Eva Cantarella e Luciana Castellina, o come Pia Covre, portavoce del “Comitato per i diritti civili delle prostitute”. Una storia corale che ci consegna anche le commoventi parole delle lettere scritte dalle prostitute alla Merlin per denunciare la loro situazione di degrado, voci restituite a noi grazie alle attrici Piera Degli Esposti e Mariangela D’Abbraccio.

Il dibattito è aperto: luoghi di piacere o di sfruttamento? Di seduzione o disperazione? E qual è il confine tra storia e progresso?

Case chiuse, venerdì 24 luglio alle 21.00 su History, canale 407 di Sky.