Succede Oggi

Distruzione di Dresda

Il 13 febbraio 1945 la città tedesca di Dresda è colpita da un massiccio raid aereo da parte di centinaia di bombardieri alleati. In tre giorni gli aerei inglesi e americani sganciano 3900 tonnellate di esplosivo e di bombe incendiarie, distruggendo gran parte della città e provocando dalle 35.000 alle 135.000 vittime tra la popolazione. L'evento sollevò un'ondata di sdegno: la Germania stava per crollare e a Dresda non c'erano industrie belliche. I responsabili dell'attacco sostennero che il bombardamento avrebbe spezzato importanti linee di comunicazione che ostacolavano l'offensiva sovietica ad est. Rimase comunque il sospetto che il raid mirasse a spaventare la popolazione tedesca e a costringerla ad una rapida resa. Prima di essere colpita da uno dei più pesanti attacchi aerei mai sferrati nell'Europa in guerra, Dresda era famosa per i suoi storici edifici e per le sue opere d'arte.

Succede anche

La disfida di Barletta

La mattina del 13 febbraio 1503 tredici cavalieri italiani di stanza a Barletta si sfidano in una giostra cavalleresca con altrettanti cavalieri francesi, a seguito di parole offensive pronunciate da alcuni di loro, a riguardo del valore degli italiani. In occasione di un banchetto circa un mese prima, il cavaliere francese Charles de la Motte aveva accusato gli italini di viltà, codardia e tradimento. Chiamati a raccolta i più valorosi di entrambi gli schieramenti, lo scontro ha luogo nella piana di Trani. Il drappello italiano, guidato da Ettore Fieramosca ha la meglio.

Personaggi Famosi

George Simenon

Il 13 febbraio 1903 nasce a Liegi, in Belgio George Simenon, autore di una enorme quantità di romanzi e racconti, conosciuto in tutto il mondo come creatore del Commissario Maigret. Cresciuto in Belgio, alla morte del padre, nel 1921 abbandona gli studi e lavora in un negozio di libri e poi come giornalista per un periodico locale. Dal 1923 è a Parigi, dove è assunto come segretario da un agiato nobile. Tra il 1923 ed il 1939 vive in Francia, pubblicando oltre 200 romanzi sotto diversi pseudonimi. Diventa uno scrittore di successo. Già dal 1930 comincia a scrivere il primo ciclo dei romanzi di Maigret, il celebre commissario della polizia di Parigi che sembra indagare non tanto sui crimini, ma sulla natura umana, accompagnando il lettore nel sentire quotidiano di studenti, avvocati, ladri, prostitute, battellieri, tassisti, contadini, pescatori. In questi anni Simenon comincia a firmare i suoi libri con il proprio nome. Dal 1945 al 1955, con la seconda moglie vive negli Stati Uniti. Tornato in Europa si stabilisce in Svizzera, dove continua a scrivere fino alla morte avvenuta nel 1983.