Succede Oggi

Svelato il mistero delle piramidi

Dopo anni di insuccessi un'èquipe internazionale impegnata nel restauro delle grandi piramidi d'Egitto, abbandona le moderne tecniche di costruzione e riscopre il metodo usato dagli antichi egizi.  Nei primi anni '80 le piramidi di Giza, costruzioni tra le più antiche rimaste sulla terra, avevano mostrato gravi segnali di decadenza. Si avviò un imponente progetto di conservazione, ma i lavori si rivelarono un fallimento perché l'acqua presente nel cemento moderno provocava fenditure nelle pietre calcaree circostanti. Il 12 gennaio 1984 i restauratori misero da parte la calce e ripresero il sistema dei blocchi a incastro praticato dai costruttori originari. Da allora il progetto procedette senza intoppi. I lavori di conservazione sono tuttora in corso, e di recente sono state riaperte le camere interne della piramide più grande.

Succede anche

Si conclude la guerra del Biafra

Finisce la sanguinosa guerra civile nigeriana, nota anche come guerra del Biafra, che aveva avuto inizio nel luglio del 1967, a causa del tentativo di secessioone delle province sudorientali della Nigeria di etnia Ibo, autoproclamatesi Repubblica del Biafra. L'azione militare del governo centrale nigeriano avevano portato la popolazione di intere regioni a essere decimate dalla fame e dalle malattie, tanto che esponenti Ibo accusarono la Nigeria di genocidio. L'alternarsi di fazioni al potere, di colpi e controcolpi di stato, di blocchi e controblocchi ha portato ad un disastro umanitario con milioni di morti tra i civili. Le immagini dei bambini della regione gravemente denutriti fecero il giro del mondo, e i leader biafrani cominciarono a chiedere aiuti internazionali contro quello che definirono un vero e proprio genocidio. Riconquistate le regioni secessioniste, il governo militare nigeriano rimase in carica per diversi anni, in un contesto di perduranti tensioni etniche

Personaggi Famosi

Ferenc Molnàr

Il 12 gennaio 1878 nasce a Budapest Ferenc Molnàr, narratore e drammaturgo ungherese. Esordì con novelle storiche contraddistinte da un realismo critico, ma pervenne al successo col romanzo scritto nel 1907 I ragazzi della via Paal, storia della lotta tra due bande di ragazzi, da cui fu tratto anche un film di notevole rinomanza. I suoi testi teatrali si collocano a metà strada tra realismo e simbolismo fiabesco. Tra questi,Giochi al castello, del 1926, e La serva del re, del 1941.