Succede Oggi

Giulio Cesare passa il Rubicone

Alea iacta est (il dado è tratto), secondo il racconto di Svetonio, questa è la frase che Giulio Cesare pronunciò prima di accingersi ad attraversare il fiume Rubicone alla testa del suo esercito, composto di 11 legioni, per un totale di circa 50 mila uomini. Il Rubicone, che scorre nell'attuale Romagna e sfocia nell' Adriatico, segnava allora il confine tra l'Italia, considerata parte integrante del territorio di Roma, e la provincia della Gallia Cisalpina. La ribellione di Caio Giulio Cesare allo stato romano era dovuta all'ordine a lui impartito dal Senato della Repubblica di congedare l'esercito e di rimettere i poteri della Gallia Cisalpina. Intuendo il complotto ai suoi danni ordito dal senato allo scopo di mettere fuori legge il partito democratico che egli rappresentava, Giulio Cesare invase in armi il territorio di Roma, ben sapendo che il senato disponeva solo di due legioni di combattenti.

Succede anche

Istituita la Lega delle Nazioni

Il 10 gennaio 1920, con l'entrata in vigore del patto ratificato nel 1919 da 42 paesi, nasce la Lega delle Nazioni. Il sollievo per la fine del I conflitto mondiale celava anche il timore per lo scoppio di una nuova guerra. Nacque così la Lega delle Nazioni, per risolvere e prevenire le crisi internazionali. L'ingresso degli Stati Uniti nell'organizzazione, proposto dal presidente Woodrow Wilson, fu però bocciato dal senato americano, che temeva una conseguente perdita di autorità per il paese. La prima riunione della Lega delle Nazioni si tenne nel 1920 a Ginevra. La Lega, a cui negli anni '20 si aggiunsero nuovi membri, appianò alcuni piccoli conflitti internazionali, ma fu spesso scavalcata dalle grandi potenze mondiali. La sua autorità non fu, tuttavia, messa seriamente in discussione fino all'inizio degli anni '30, quando una serie di eventi ne rivelò l'inefficacia. Il Giappone, condannato per avere invaso la Cina, lasciò l'organizzazione, e la Lega assistette impotente sia al riarmo della Germana che all'invasione italiana dell'Etiopia. Alla dichiarazione della II Guerra Mondiale, la Lega era ormai praticamente inesistente.

Personaggi Famosi

Buffalo Bill

Il 10 gennaio 1917 muore a Denver William Frederick Cody, celebre in tutto il mondo con lo pseudonimo di Buffalo Bill, statunitense, militare, esploratore, cacciatore, attore e impresario teatrale. Su sua richiesta viene seppellito a Lookout Mountain, in Colorado. Insignito della più alta onorificenza militare degli Stati Uniti, diventa uno showman di fama internazionale. Il grandioso spettacolo circense Buffalo Bill Wild West Story da lui creato, vede come protagonisti il leggendario capo Sioux Toro Seduto, Calamity Jane e Wild Bill Hichkock.