Nazi Week

Il Programma: 

History dedica un’intera settimana di programmazione ai lati più oscuri del Nazismo. Testimonianze, documenti inediti e immagini esclusive per indagare gli aspetti meno noti della follia nazista.
Di seguito gli appuntamenti in prima visione assoluta:

IL TRENO D'ORO DI HITLER - Lunedì 24 aprile alle 21.50: Per decenni dopo la fine della seconda guerra mondiale, tra le montagne del sud della Polonia è girata una leggenda metropolitana. Da quelle parti si nascondeva un prezioso segreto: un treno carico di tonnellate d’oro, gioielli rari e opere d’arte, nascosto dai nazisti in un labirinto di tunnel segreti. Quando nel 2015 due cacciatori di tesori hanno affermato di aver trovato il misterioso treno fantasma, la notizia ha fatto il giro del mondo e si è subito scatenata una vera febbre dell’oro. Poco più tardi le autorità polacche hanno smentito il ritrovamento e la storia è diventata un giallo: il treno esiste davvero? Qual è la verità dietro la presunta scoperta?

DROGA E SVASTICA - Martedì 25 aprile alle 21.50: 1° settembre 1939: Ie truppe del Terzo Reich attaccano la Polonia con 3000 carri armati e 1500 aerei a supporto di un milione e mezzo di soldati. Per loro la vittoria arriva rapidamente: in meno di un mese l’intero Paese viene invaso e completamente distrutto. La superiorità dei tedeschi e l'impreparazione militare dei polacchi non spiegano da sole i successi dell’esercito nazista. La loro arma segreta era il Pervitin, una pillola a base di metanfetamina creata in laboratorio, in grado di migliorare le prestazioni fisiche dei soldati. Questa sostanza è stata davvero indispensabile per il successo militare del Terzo Reich? Francia e Polonia sarebbero cadute così rapidamente senza il suo uso? Ne faceva uso anche Hitler? Esploriamo centinaia di documenti, compresi quelli del medico personale del Führer, che rivelano le proprietà insospettabili di questa pillola miracolosa.

LA REGGIA DEL FUHRER - Mercoledì 26 aprile alle 21.50 - Residenza ufficiale, ufficio e bunker. Da qui ha pianificato la guerra e qui si è conclusa, con la sua morte. È la Nuova Cancelleria del Reich a Berlino, un’opera architettonica che rispecchiava l’idea di potere di Adolf Hitler, spietato e senza scrupoli. La villa di un megalomane con corridoi infiniti e spazi enormi; il palazzo di un sovrano, realizzato su misura dal fedele architetto di corte, Albert Speer. Dopo la caduta del regime nazista, è stato fatto esplodere e dimenticato. Oggi, grazie a filmati inediti, animazioni 3D e
documenti scoperti negli archivi di Mosca rivive questo luogo di leggende e segreti.

LA BOMBA ATOMICA DI HITLER - Giovedì 27 aprile alle 21.50 - Gli scienziati americani lavorarono febbrilmente allo sviluppo della bomba atomica: temevano che la Germania Nazista potesse costruirla prima di loro. Crollato il nazismo, si scoprì invece che i tedeschi erano in netto ritardo rispetto agli americani e che avevano abbandonato l’idea dell’atomica anni prima della fine della guerra. Oggi, altri documenti finora sconosciuti, ci raccontano un’altra storia. Secondo i report militari degli Alleati, Hitler aveva già testato un nuovo tipo di arma nucleare nel marzo 1945.
Fino a che punto si spinsero i tedeschi?

IL MISSILE DI HITLER - Venerdì 28 aprile alle 21.50 - È un’arma mai vista prima e appartiene a una nuova generazione di armi di distruzione di massa. Lanciato dalla Francia è in grado di colpire Londra in 5 minuti. È il V2, il precursore dei missili balistici. Missili che nascono come il sogno di uno scienziato tedesco di raggiungere lo spazio, ma si trasformano nell’arma preferita da Hitler.
Negli ultimi anni della seconda guerra mondiale i missili nazisti minacciano il mondo. L’intelligence inglese scopre l’esistenza dei V2 appena in tempo per contrattaccare. E quella americana decide di fare una missione segreta per portare in Patria quella tecnologia dal valore inestimabile. Una tecnologia che sarà la chiave che porterà l’uomo sulla Luna.